Immagine
 Nebbia fitta al Canale di Fumicino... di Marco
 
"
Chi dorme non piglia pesci!!!

Proverbio
"
 

CURRENT MOON

moon phase info
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 
Di Marco (del 20/10/2012 @ 11:41:05, in Racconti, linkato 2837 volte)
I miei classici orari giornalieri sono traslati di almeno tre ore e allora..... : - )

Sono passato al Canale quando i pescherecci erano appena rientrati in banchina...

ù
Molti amici già erano in pesca lungo la banchina e la serata si prospetta proprio bella bella, ma io devo ancora passare la mia giornata di lavoro......
Passate le mie belle 9 ore di aeroporto, stacco alle 0230, sapevo che qualche amico era in pesca e allora decido di passare a vedere, penso, magari mi viene voglia e rimango un po....
Percorro la strada che costeggia la banchina e tra le barche vedo che non ci sono moltissimi pescatori... arrivo in prossimità della gruetta e mi fermo....


Visualizzazione ingrandita della mappa

Ormai è tardi e molti hanno già alzato le tende, mi affaccio sulla banchina e trovo due amichetti un po demoralizzati per la mancanza di mangiate, mi dico allora vale il proverbio Cinese, se non mangiano mangeranno..... : - ) il canale è spettacolare uno specchio, i pescatori presenti uno pesca a sette metri e uno a nove metri, io.......  io ho preso la 8..... cosi non faccio torto a nessuno : - ) .......
Aperta la canna collegato il mulinello..... ho scelto un bel tappetto da un grammo a pera, inserito sulla lenza madre dello 0,16, fatta la cappiola e collegata una bella lenzetta di pallini dal 8 al 12, finale dello 0,12 amo del 18 drennan wide gape......
Dopo aver controllato che tutto era in ordine, ho attaccato la sonda e ho scelto una altezza in funzione della corrente presente che era moderata, per stare in pesca è stato sufficiente aggiungere due BB, stendo la lenza e controllo che la scelta del piombo sia in giusta e che lavori a dovere.
La mia posizione di pesca era in prossimità della paranza a monte del tratto di banchina lasciato libero tra la paranza e il rimorchiatore, per questo ho aperto la mia borsetta per scegliere la fionda da usare, la mia scelta è caduta su una drennan nylon pouch pole caty, che è una fionda molto leggera per lanciare piccole quantità di pastura...... ma questa cosa è stata interrotta da una partenza a razzo.... ho sentito trillare la frizione e ho visto la canna chiusa con il tappo scomparso sott'acqua....... prendo la canna in amano il pesce c'è e tira pure forte.... : - )
Il combattimento dura qualche minuto proprio perche ha preso un po di filo..... alla fine metto il coppo in acqua e va nella rete, una bella regina di 7 etti e mezzo va nel secchio, innesco e ricalo in pochi secondi, mi scuso con i presenti dicendo: adesso mi volete picchiare... : - D : - D....
Eccola con l'amo sul labbro...


Finalmente prendo la fiondina e la poso vicino a me....devo dire che la corrente era talmente leggera che non è stato necessario fiondare se non in un solo momento quando è aumentata..... poi con il passare delle ore una stranezza, la corrente anche se andavamo in bassa è calava... determinando la riduzione del piombo....
Passa un altra mezz'oretta e provo un po di varianti, ma non si muove più niente, fino a quando il tappo parte in  maniera repentina ferro istantaneamente ho la canna in mano.... neanche il tempo di alzare la canna e serrare la frizione che è a centro fiume.... riesco a stoppare il pesce il tappo è fuori dell'acqua, tira, ma penso sia più l'effetto della corrente..... viene verso la sponda e ad occhio e croce arriverebbe a metà della murata del rimorchiatore.... penso, lo devo togliere da li se non chi me lo coppa..... abbasso la canna e provo a portarlo verso di me.... mi segue e passa proprio a filo del rimorchiatore. ma punta la banchina è sotto non si vede fino a quando è proprio sulla banchina..... è un cefalo spropositato..... : - ) il mio vicino di pesca lo coppa....
eccolo penso sia un pesce da un chilo e mezzo se non di più.......



Giusto il tempo di slamarlo e lo vado a rilasciare sulla prua della barca a monte della mia postazione.
Con calma controllo la lenza e l'amo per vedere se hanno riportato danni, ma tutto è apposto, innesco un bellissimo bigattino bello cicciotto e stendo la lenza.......per un po le cose sono calme, il mio compagno di pesca ferra una bella spigola sul chilo... mi alzo e la coppo.... passa un quarto d'ora e proprio su invito il tappo rimane sotto, sono sempre con la canna in mano... ferro è stoppata rimane sul fondo si muove poco ma la sento che da testate.... pochi secondi e comincia a perdere fondo e viene a galla la tengo li, non do filo si arrabbia tira.... concedo poco e viene galla, scoda e il mio compagno di pesca la coppa..... una bella regina sul chilo e mezzo..... : - )
Ecco i pesciotti nel secchio....



Si sono fatte le 5, la serata è bella, ma adesso un vento da nord comincia a fare il suo effetto, il freddo si fa sentire, anche la stanchezza, la soddisfazione per i bei pesci catturati fa calare al tensione, è arrivato il momento di andare a riposare....sono le 5 passate..... e anche il compagno di mille pescate si accovaccia per schiacciare un altro pisolino.......



Alla prossima......
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Marco (del 19/10/2012 @ 11:17:03, in Racconti, linkato 2425 volte)
Il solito imprevisto mi ha fatto ritardare sulla tabella di marcia, ma alla fine sono arrivato.....
il canale si presenta cosi.... : - )



Avevo preso la 8 metri  ma quando sono salito sulla banchina ho notato che c'erano dei pescatori sopra le paranze, e per forza di cose mi sono dovuto allineare alla loro linea di pastura perciò ho cambiato e ho aperto la 11, vista l'assenza di corrente ho inserito un tappo a pera da un grammo, ho fatto la mia cappiola e ho preso una bella spallinata lunga con finale del 0,12 amo del 18 Carbon Match ho sondato con una sondina da 8 grammi e ho subito notato la completa assenza di corrente : - (.........
Non mi sono perso d'animo e ho iniziato a pasturare, dopo una mezz'oretta, il tappo parte bene bene, la ferrata è istantanea.... ma proprio non lo sento...... innesco e sono di nuovo in pesca....... piano piano cominciano ad uscire le barche e con loro è scesa moltissima sporcizia che ha reso impossibile pescare per almeno un oretta........

 

Passato lo schifo, sono di nuovo bello bello in pesca adesso un leggero correntino si fa vedere..... e subito le cose cambiano, il tappo affonda ma poi molla...... nuovo innesco e ricalo..... passano 10 minuti e questa volta parte bene...... ferro, adesso c'è..... tempo pochi secondi è nel coppo....



Tempo di slamare il pesciotto e subito riconquista la libertà..... la serata finisce con questo emozione per un altra oretta non si è visto niente, ho visto molti andare via sconsolati, un pesce lo hanno fato sulla sponda opposta a spinning ... : - )....
Alla prossima.....

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Marco (del 19/10/2012 @ 10:00:00, in Attrezzature, linkato 2080 volte)
Il mio amo preferito, nella mia misura preferita.....


Quando la casa di produzione ha deciso di non commercializzare più questo amo mi sono messo in cerca su Ebay in tutta Europa, e ne ho fatta una buona scorta...
La forma di questo amo è molto simile a quella di altri in commercio, ma la qualità è sempre stata ottima, un passo avanti a tutti, come quella delle ultime produzioni....ma ne parlerò più avanti....
Ecco come buca......... : - )
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Marco (del 17/10/2012 @ 10:00:00, in Pesca, linkato 4641 volte)
La nostra lenza, è sicuramente l'espressione di ciò che pensiamo quando vogliamo affrontare un luogo di pesca, le varianti sono infinite, la nostra fantasia legata alla nostra esperienza fa si che possiamo costruirne sempre diverse, cosa ci fa scegliere una soluzione al posto di un altra?

Molto importante è cercare di interpretare il luogo di pesca, per questo il bagaglio di esperienza del pescatore molto spesso fa la differenza nell'affrontare un posto nuovo, torniamo alla nostra lenza, molte sono le culture e le scuole di pensiero, alcuni amano lenze leggerissime, altri preferiscono lenze con pochi pallini di dimensioni più generosi, veramente importante nella costruzione di una lenza è conoscere come questa lavora al variare delle condizioni di pesca, questo è frutto della esperienza personale di ogni pescatore, è la sua sensibilità a determinare quelle variazioni che poi possono far si che la distribuzione dei pallini sulla lenza presenti l'esca in modo tale da ingannare i pesci.

Per la costruzione delle lenze ci sono i classici pallini di piombo spaccato, i Stik, i Styles, e gli Stoz, la massa dei pescatori usano i pallini spaccati, alcuni usano i stik, pochi usano i Styles, e i Stotz sono una novità del mercato e più di qualcuno li sta provando, me compreso.

La mia personale considerazione è che i pallini sono i più usati perchè sono quelli che si trovano con più facilità in tutti i negozi, la differenza sostanziale tra le vari marche è relativa al materiale che può risultare più morbido o più duro, questo determina che quando inseriamo sul filo della nostra lenza i pallini con materiale più duro rischiano di intaccare la lenza stessa, quelli con materiale più morbido invece non risultano stabili nella loro posizione. Il mio suggerimento è quello di stringere i pallini tutti insieme e poi farli scorrere sulla lenza e posizionarli alle distanze desiderate, e poi scartare la parte di filo usata per serrarli.



Per il montaggio anche per gli altri tipi di piombi si può usare questo sistema, io non uso i Stik, li ho visti usare molto nella pesca con il galleggiante nella  trota lago. Gli Styles mi piacciono molto per vari motivi li vedo molto più in armonia con il filo della lenza in particolare quando si pesca con lenze molto leggere questi perciò spesso li uso quando il luogo di pesca vede acqua ferma e tappi di portata inferiore a 0,75 grammi. Gli Stoz sono sempre piombi a sezione cilindrica, ma tagliati più corti degli Styles e il taglio dove viene inserito il filo è più largo per permette di essere inseriti su fili di diametri più grandi, il taglio più grande comunque facilita sempre l'inserimento su qualsiasi lenza.
La disposizione dei pallini è sicuramente la scelta che ogni pescatore sceglie in funzione della sua esperienza, si possono fare spallinate di pallini tutti uguali o tutti diversi, le possibilità sono infinite, in molti casi si mettono anche delle torpille o pallettoni che servono a far scendere rapidamente e far entrare in pesca prima la lenza stessa, alcuni pesci prediligono l'esca ferma, altri entrano in competizione sulla pastura e vogliono un'esca in movimento, una delle regole della passata è proprio il movimento dell'esca a radere il fondo che viene attaccata quando si solleva nelle trattenute o quando supera un ostacolo, ed è proprio per rispettare questa regola che la nostra lenza dovrà essere costruita con maestria, cercando di interpretare il fondo. Potrei inserire disegni e fare esempi sulla costruzione delle lenze, ma preferisco scrivere un pensiero su come la interpreto io, la mia lenza tiene sempre in considerazione la forza della corrente sia che pesco in porto, scogliera, fiume, e il tipo di prede che penso di trovare, generalmente penso alla spigola, perciò la mia lenza sarà più serrata tanto più è forte l'influenza della corrente, anche le dimensioni dei piombi saranno influenzati dalla corrente e saranno tanto più grandi tanto la corrente è più forte. Concludo con un pensiero quando si pesca si deve sempre pensare a come la nostra esca si sta muovendo, a come vogliamo che questa si presenti ai pesci, a come dovremmo modificarla per ingannarli.

Sul sito la spiegazione su come mettere i pallini sulla lenza


Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Marco (del 15/10/2012 @ 17:29:27, in Racconti, linkato 1643 volte)
Visto che nei prossimi giorni il meteo sarà in clemente, ieri sera dopo il lavoro sono andato a fiume a passare due orette in pace, il meteo variabile, ma non minacciava pioggia. Arrivato sul posto mi sono fermato più a monte dell'ultima volta anche per evitare di catturare altri sugheri....

Visualizzazione ingrandita della mappa

Anche questa volta ho usato la 8 metri sapevo di andare in bassa e perciò avrei avuto sempre una buona corrente disponibile, unita presenza di due amici più a monte partivo con la pasturazione già avviata, la lenza abbastanza leggera con pallini da 8 a 11, finale dello 0,12 amo del 18, bigos innescato di traverso.... e in pesca.....
I miei amichetti non erano molto contenti di come la serata era andata fino a quel momento, anzi, direi che erano abbastanza demoralizzati..... non bisogna mai mollare e con un po pasturazione fatta a dovere qualche mangiata sono sicuro la vediamo...... la serata è molto bella anche se il cielo minaccia acqua.....


Dopo aver pasturato a dovere e aver cominciato a modificare piombo e altezza del fondo, per stare giusto era necessario avere come piombo in più 4AAA, 3AB, 1BB... più la spallinata questo determina una pasturazione molto lontana dal posto di pesca, il primo mozzico è arrivato, molto svogliato infatti non è rimasto ingannato e ha mollato subito, vista la cosa ho provato a togliere un po di fondo perche l'avevo preso in un invito ad alzare l'esca, ho cambiato l'esca e ho ricalato.... tempo di entrare in pesca e il tappò è partito bene bene, la forte corrente dava forza al pesce e il combattimento è molti divertente passati pochi minuti una bella spigolotta era a galla e viaggiava verso la bocca del coppo.........


750 grammi....

Dopo poco il tappo è partito anche a un amico piu a monte..... anche in questo caso un bel pesciotto è andato al coppo.... : - )
La serata si è conclusa cosi, anzi si è conclusa con un po di pioggia.... perciò a l'una e mezza ho chiuso e sono andato a ninna.....................

 
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Marco (del 15/10/2012 @ 16:59:37, in Meteo, linkato 1227 volte)


Questa mattina in Aeroporto il panorama verso mare era cosi......



E sta arrivando questo ............. : - (

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Marco (del 14/10/2012 @ 15:32:22, in Racconti, linkato 1918 volte)
La ecco una nuova serata sulla sponda nord del Canale di Fiumicino. Questa volta ho trovato altri pescatori che pescavano con canne da 7-8 metri e anche io mi sono messo con questa misura, sono arrivato dopo le 23 e sono rimasto per un paio d'ore giusto il tempo di rilassarmi dopo una giornata di lavoro.



Montata la canna e sondato e ho cominciato a pasturare, la serata era molto bella e il fiume in buone condizioni....
Dopo pochi minuti un sussulto del tappo molto strano, diverso dal normale.... tappo che parte velocissimo ferro, liscio....... controllo l'esca la cambio, e calo di nuovo, stessa cosa sussulto partenza e liscio.... : - (
Detto sinceramente le mangiate erano molto strane e ho avuto un impressione strana, già provata molti anni va a Porto Santo Stefano, comunque innesco di nuovo, calo la lenza, fiondo il bigos, e sono in pesca.... passano una decina di minuti e il tappo parte a razzo, ferro questa volta c'è e tira in maniera strana, i spostamenti sono velocissimi da monte a valle, poi sotto e in fine fuori..... a questo punto viene a galla...... e io sono pronto con il coppo...... fatto e dentro........ 

Adesso si spiega tutto : - ) : - ) : - ) : - ) : - ) sugheri....ecco perché mangiate erano a scappare via, ecco perché.... in compenso il tappo parte a razzo e il divertimento con questi pesci in canna è sicuro.....la serata si è conclusa con la cattura di una spigola.... che forse è riuscita a mangiare il poco bigattino che questi pesci lasciavano passare : - )
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Marco (del 12/10/2012 @ 23:54:06, in Fotografie, linkato 1058 volte)
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Marco (del 09/10/2012 @ 14:08:42, in Racconti, linkato 1939 volte)
Domenica non è stato possibile calare la lenza per via del forte vento da Sud-Ovest che ha alzato una bella risacca, ma lunedì il fiume era spettacolare.....


Quando sono arrivato la paranze ancora dovevano uscire e come nelle sere passate la corrente del fiume era praticamente assente, ho aperto la mia maver 88 sl 11 metri con la lenza usata sabato sera e mi sono messo bello bello, per stare in pesca bastava un solo BB..... dopo aver calato ho iniziato la pasturazione a fionda.... questa volta le mangiate non sono arrivate.... ho avuto una bella partenza con un bel liscio, poi più niente, le paranze hanno preso il mare il fiume ha scaricato tutta la sporcizia, e la corrente ha iniziato a tirare costante tanto da mettere altri 3 BB sulla lenza.... verso l'una e mezza una bella partenza..... sta volta la ferrata è andata a buon fine e il pesce tirava bene bene verso monte...... la canna lo ha stancato insieme al filo che usciva con l'anti-ritorno aperto...... piano piano è venuta in superficie, il coppo in acqua pronto.... ma proprio quando è arrivata a un metro è ripartita forte sempre verso monte....... tempo due minuti stremata questa volta è finita nella rete....  : - )
Eccola nel secchio, 8 etti......


Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Marco (del 07/10/2012 @ 11:04:02, in Racconti, linkato 1806 volte)
Ieri sera dopo una giornata lavorativa contraddistinta da un po di problemi, mi sono ritagliato le mie poche orette di pace sulla sponda del Canale di Fiumicino. Sono arrivato quando già il silenzio era sceso e il fiume si presentava bello bello.



Dopo aver fatto tutta la banchina nord per vedere la situazione delle postazioni e aver visto che molti si erano posizionati verso la foce e che la zona dal ponte pedonale a scendere era più libera, ho deciso di fermarmi qui:


Visualizzazione ingrandita della mappa


Ho iniziato a scaricare l'attrezzatura dalla macchina e inizialmente avevo il desiderio di pescare a 7 metri, posizionata la sedia aperte i poggia canna guardavo lo scorrere dell'acqua e si vedeva che andava piano piano.... dentro di me mi sono detto se non cammina sicuramente dovrò pescare sotto la poppa della paranza ormeggiata..... questa cosa non mi attirava molto, non so perché, ma non desideravo pescare sotto la barca, allora ho cambiato ho rimesso nella sacca la sette metri e ho preso la undici metri, a questa ho attaccato il mio Twin Power XTR 2500 con in bobina lo 0,14 Maxima Camelot su questa lenza madre ho messo un tappo a pera da un grammo, ho fatto l'asola e ho collegato una lenza che avevo pronta costruita con pallini molto piccoli n°10,n°11,n°12 il finale del 0,12 maver exel57 e amo del 20 drennan Carbon Match, Adesso sono pronto, ho preso una sonda da 15 grammi collegata all'amo, ho controllato la zona dove la mia esca avrebbe cercato di ingannare le signorine, il fondo risultava omogeneo senza nessun ostacolo.... ho deciso una altezza iniziale cosi per cercare di capire come la mia lenza avrebbe lavorato, anche perché non avevo ancora inserito piombo in più sulla lenza per contrastare la forza della corrente superficiale che anche se minima comunque è sempre presente. Ha questo punto ho innescato il mio cagnotto, bello arzillo, scelto tra quelli nel palmo della mano, per dimensioni e vivacità : - ).
A questo punto ho steso la mia lenza l'assenza di vento facilita l'operazione anche con una lenza cosi leggera...... lo scarso piombo presente fa scendere la lenza molto lentamente, l'entrata in pesca è  molto ritardata, in un paio di minuti la lenza lavora in funzione della corrente, si rende necessario l'inserimento di un po di piombo, decido per un BB (0,4grammi), facendo un conto sui pesi, la spallinata ha un peso di circa 0,8 grammi con l'aggiunta di 0,4 grammi siamo a 1,2 grammi.... a questo punto ho l'impressione di essere in pesca, comincio a pasturare con la fionda, a una distanza di circa 2-3 metri a monte rispetto al tappo.
Tempo una decina di minuti e il tappo parte bello bello.... la ferrata arriva istantanea..... la 11 metri è una canna che lavora in maniera eccezionale,  il pesce non riesce neanche a rendesi conto di ciò che accade ed è subito a galla, il problema maggiore è portarlo al coppo infatti con una canna cosi lunga quando si ha il pesce a galla e si alza la canna per farlo avvicinare al coppo deve uscire molto filo almeno una decina di metri se non quindici, perciò è sempre bene aprire l'anti-ritorno questo ci aiuta a non stressare il filo e ci evita attorcigliamenti : - )
La serata è continuata con grande divertimento molti pesciotti hanno mangiato tanti sono ritornati liberi nel fiume, alcuni invece sono finiti nel secchio..... alle 02:30.... soddisfatto per la serata di pesca ho radunato le mie cose e sono andato a riposare ......

Ecco i pesciotti che ho portato a casa, quattro pesci da sei etti abbondanti l'uno.....

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30

 

Ci sono 90 persone collegate


< settembre 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
      
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
           

 


Cerca per parola chiave
 

Titolo
Ambiente (4)
Amici (3)
Attrezzature (12)
Carpodromo (1)
Eventi (1)
Fotografie (26)
Ledgering (1)
Libri (2)
Meteo (49)
Paesi lontani (5)
Pesca (8)
pesca in foce (2)
pesca in porto (1)
Protesta (1)
Racconti (146)
Ricordi (1)
Scogliere (11)
Spinning (4)
Utilità (1)
Video (13)

Catalogati per mese:
Novembre 2005
Dicembre 2005
Gennaio 2006
Febbraio 2006
Marzo 2006
Aprile 2006
Maggio 2006
Giugno 2006
Luglio 2006
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti:
Stella Marina
23/11/2013 @ 15:12:41
Di Marco
CIAO MARCO !dove li ...
12/11/2013 @ 09:23:33
Di fabio
Ciao Albertola pesca...
22/10/2013 @ 19:23:20
Di Marco
Ciao marco come và, ...
11/10/2013 @ 09:27:01
Di Alberto
Certo!!!! do scappa ...
17/07/2013 @ 20:05:50
Di Marco
Si torna a pescaaaaa...
17/07/2013 @ 18:14:23
Di nikj

 


Titolo
fotografie (26)
Pesci (1)

Le fotografie più cliccate

Titolo
Ti piace questo blog?

 Fantastico!
 Carino...
 Così e così
 Bleah!

 





16/09/2019 @ 14:16:29
script eseguito in 93 ms



Valid XHTML 1.0 / CSS

 

Google
 
Web pescaleggero.it