\\ Home Page : Articolo : Stampa
La nostra lenza........
Di Marco (del 17/10/2012 @ 10:00:00, in Pesca, linkato 4746 volte)
La nostra lenza, è sicuramente l'espressione di ciò che pensiamo quando vogliamo affrontare un luogo di pesca, le varianti sono infinite, la nostra fantasia legata alla nostra esperienza fa si che possiamo costruirne sempre diverse, cosa ci fa scegliere una soluzione al posto di un altra?

Molto importante è cercare di interpretare il luogo di pesca, per questo il bagaglio di esperienza del pescatore molto spesso fa la differenza nell'affrontare un posto nuovo, torniamo alla nostra lenza, molte sono le culture e le scuole di pensiero, alcuni amano lenze leggerissime, altri preferiscono lenze con pochi pallini di dimensioni più generosi, veramente importante nella costruzione di una lenza è conoscere come questa lavora al variare delle condizioni di pesca, questo è frutto della esperienza personale di ogni pescatore, è la sua sensibilità a determinare quelle variazioni che poi possono far si che la distribuzione dei pallini sulla lenza presenti l'esca in modo tale da ingannare i pesci.

Per la costruzione delle lenze ci sono i classici pallini di piombo spaccato, i Stik, i Styles, e gli Stoz, la massa dei pescatori usano i pallini spaccati, alcuni usano i stik, pochi usano i Styles, e i Stotz sono una novità del mercato e più di qualcuno li sta provando, me compreso.

La mia personale considerazione è che i pallini sono i più usati perchè sono quelli che si trovano con più facilità in tutti i negozi, la differenza sostanziale tra le vari marche è relativa al materiale che può risultare più morbido o più duro, questo determina che quando inseriamo sul filo della nostra lenza i pallini con materiale più duro rischiano di intaccare la lenza stessa, quelli con materiale più morbido invece non risultano stabili nella loro posizione. Il mio suggerimento è quello di stringere i pallini tutti insieme e poi farli scorrere sulla lenza e posizionarli alle distanze desiderate, e poi scartare la parte di filo usata per serrarli.



Per il montaggio anche per gli altri tipi di piombi si può usare questo sistema, io non uso i Stik, li ho visti usare molto nella pesca con il galleggiante nella  trota lago. Gli Styles mi piacciono molto per vari motivi li vedo molto più in armonia con il filo della lenza in particolare quando si pesca con lenze molto leggere questi perciò spesso li uso quando il luogo di pesca vede acqua ferma e tappi di portata inferiore a 0,75 grammi. Gli Stoz sono sempre piombi a sezione cilindrica, ma tagliati più corti degli Styles e il taglio dove viene inserito il filo è più largo per permette di essere inseriti su fili di diametri più grandi, il taglio più grande comunque facilita sempre l'inserimento su qualsiasi lenza.
La disposizione dei pallini è sicuramente la scelta che ogni pescatore sceglie in funzione della sua esperienza, si possono fare spallinate di pallini tutti uguali o tutti diversi, le possibilità sono infinite, in molti casi si mettono anche delle torpille o pallettoni che servono a far scendere rapidamente e far entrare in pesca prima la lenza stessa, alcuni pesci prediligono l'esca ferma, altri entrano in competizione sulla pastura e vogliono un'esca in movimento, una delle regole della passata è proprio il movimento dell'esca a radere il fondo che viene attaccata quando si solleva nelle trattenute o quando supera un ostacolo, ed è proprio per rispettare questa regola che la nostra lenza dovrà essere costruita con maestria, cercando di interpretare il fondo. Potrei inserire disegni e fare esempi sulla costruzione delle lenze, ma preferisco scrivere un pensiero su come la interpreto io, la mia lenza tiene sempre in considerazione la forza della corrente sia che pesco in porto, scogliera, fiume, e il tipo di prede che penso di trovare, generalmente penso alla spigola, perciò la mia lenza sarà più serrata tanto più è forte l'influenza della corrente, anche le dimensioni dei piombi saranno influenzati dalla corrente e saranno tanto più grandi tanto la corrente è più forte. Concludo con un pensiero quando si pesca si deve sempre pensare a come la nostra esca si sta muovendo, a come vogliamo che questa si presenti ai pesci, a come dovremmo modificarla per ingannarli.

Sul sito la spiegazione su come mettere i pallini sulla lenza