La pesca all'inglese  

La lenza

La lenza per la pesca all'inglese vede l'uso di galleggianti particolari questo si dividono in tre famiglie:

1) Straight Waggler

2) Bodied Waggler

3) Insert Waggler

Straight on left, Insert on right

Con il tempo sono state costruite tipologie di galleggianti che integrano i vari tipi e per la pesca in mare sono stati costruiti dei modelli che permettono l'inserimento dello starlight. La pesca all'inglesse tradizionale vede l'uso di canne che raggiungono una lunghezza di 3,90 metri con il tempo sono state costruite anche canne più lunghe, raramente superano i 4,50 metri.Questa illustrazioni iniziali servono per arrivare alla domanda piu comune: come monto la lenza? La prima difficoltà può nascere se la profondità del fondo supera la lunghezza della canna, indipendentemente da questa variabile la costruzione della lenza deve permetterci di lanciare in tranquillità senza rischiare di impicciare la lenza ad ogni lancio, per questo è importante fare delle prove specialmente quando pensiamo di cambiare una lenza che fino a quel momneto ci ha dato risultati.

Vediamo ora di cosa abbiamo bisogno per montare una lenza:-

Descriviamo come montare una lenza: dopo aver passato il filo negli anelli della canna infiliamo subito la perlina, poi infiliamo il galleggiante e poi un pezzo di tubicino di silicone da 1cm. a questo punto leghiamo la girella alla quale poi legheremo il finale. A questo punto dobbiamo decidere come disporre i pallini sul filo, dobbiamo capire come si differenziano le grammature dei galleggianti all'inglese, questi partono da 2+1gr.;2+2gr. fino a raggiungere anche 35+..gr. il significato è di questi due numeri ci permette di capire quanto pesa il galleggiante e quanto piombo dobbiamo mettere sulla lenza per fare in modo che sia tarato correttamente, e semplice capire che le potenzialità di leggerezza nella lenza all'inglese sono formidabili, potremmo addirittura mettere i pallini per tarare il galleggiante tutti in prossimità del galleggiante a una notevole distanza dall'amo e poi potremmo lanciare una lenza leggerissima a notevole distanza. torniamo alla costruzione deciso il peso che deve avere la lenza disporremo i pallini più pesanti in prossimità del galleggiante inserendone almeno un paio appaiati per far si che il galleggiante durante il lancio sia bloccato e non tenda a far scorrere i palllini stessi. Il resto dei pallini vanno inseriti sulla lenza in funzione della corrente e del tipo di pesce che intendiamo insidiare. In alcuni casi è possibile inserire sulla lenza un attacco che permette la sostizuzione del galleggiante questo migliora la trasportabilita della canna con la lenza montata ma ancora più importante permette di variare il peso del galleggiante.

 

 

 

Google
 
Web pescaleggero.it

 

02-Ott-2012