PESCA IN MARE DALLA SPIAGGIA

 

La pesca dalla spiaggia con la lenza leggera viene praticata in quei luoghi dove la presenza di pastura naturale è garantita da l'azione del mare o dalla presenza di prede per i predatori. Spiagge miste a scogli sono da preferire. Proprio in questi luoghi l'azione del mare crea quel brumeggio che attira i pesci (spigole), che nella particolare condizione che si crea dopo la mareggiata (scaduta) possono cacciare. Negli stessi luoghi in condizioni di mare calmo si avvicinano quelle specie che si cibano rompendo le valve dei molluschi ed in tale condizione possiamo tentare con tecniche leggere ed esche mirate. Questo tipo di pesca viene praticata con la tecnica di pesca che prevede l'uso di gallegianti di tipo inglese che dovranno essere usati con canne di lunghezza diversa in funzione del luogo e forza del mare.L'uso di un canna corta (5 mt.) può dare velocità e semplicità nell'azione di pesca, ma in presenza di onde è sicuramente più pratico l'uso di un canna più lunga che permette di tenere la lenza fuori dall'acqua e di controllarla in presenza di corrente. La profondità dell'acqua sarà sicuramente tra 1 mt. e i 3 mt. perciò il tipo di montatura sarà tale da garantire un movimento naturale della lenza. La pesca dalla spiaggia è tra le tecniche di pesca con la bolognese quella che richiede condizioni meteo molto particolari, mare in scaduta, vento da moderato ad assente e acqua torbida di colore verde, sembra impossibile, ma sono le condizioni tipiche della scaduta che ci permetteranno di catturare pesci importanti.

Google
 
Web pescaleggero.it

 

03-Ott-2012