La pesca in Bolognese con la Sarda

 

Questa pesca si puo praticare in porto,in foce o mare aperto, specialmente in prossimità delle barche usate per la pesca....proprio queste ci garantiranno una pastura naturale....

Come impostare la pescata....prima di tutto useremo una bolognese della lunghezza adeguata per raggiungere la superficie dell'acqua in prossimità della barca, cercheremo un punto dove la corrente porta la nostra lenza proprio sotto la barca, è li che dovremmo calare la nostra lenza e lanciare la nostra pastura, come potete immaginare la corrente dovrà essere moderata mai forte...questo ci garantirà che l'esca stia in pesca...
Percio costruiremo una lenza la piu leggera possibile in relazione proprio alla corrente presente, normalmente si dovrebbe aggirare tra i 0,75-1,5 gr. la costruzione vede l'uso di palllini a scalare verso la parte bassa della lenza, su una lunghezza che terrà conto della profondita, io la faccio metà della profondita dell'acqua, il finale 1/4 della profondità dell'acqua, amo che va dal 20 al 16 in funzione delle prede presenti.....il finale di dimensioni adeguate all'amo....La pasturazione fa fatta in prossimità del tappo, con pochi bigos per volta... è necessaria molta attenzione al momento della mangiata...la ferrata dovrà avvenire parallela al pelo dell'acqua...cercando di togliere il prima possibile il pesce da sotto la barca....il rischio di tagliare la lenza sulla chiglia della barca è forte percio è necessaria molta rapidità e decisione.....Adesso un po di foto fatte di giorno...con il sole a picco.....
molte spigole in queste giornate calde stazionano....sotto le barche....e noi dobbiano andare a cercare proprio li....

E' stato difficile fotografare i pesci perchè come vedevano una variazione di luce si nascondevano, ma vi posso garantire che c'erano dei bei pescioni li sotto....

 

Google
 
Web pescaleggero.it

03-Ott-2012