Tecniche
Porti
Spiaggie
Scogliere
Foce
Pasturazione
Itinerari
Link
Attrezzature
Meteo
Maree
Racconti
Home

Facciamo chiarezza sulle canne da spinning

di giordaloco

 

Ho letto e leggo continuamente imprecisioni e errori nel descrivere le caratteristiche delle canne da spinning parole come dura , molle , reattiva, scattante, rapida, rigida, paletto, sensibile che nel contesto del discorso hanno ben poco a che significare; voglio vedere se è possibile fare un pò di chiarezza sulle caratteristiche principali e sui termini usati, anche perchè molte case produttrici sia nazionali che estere usano termini a sproposito.

Iniziamo con la lunghezza ; per fortuna su questa , anche se molte volte si usano misure inglesi non ci possono essere dubbi.

Poi la tanto decantata e strausata (fuori luogo) rapidità , moltissimi intendono per canna rapida una cosa che risponde rapidamente ad una abboccata od una sollecitazione, mai idea fu più sbagliata ; la rapidità di una canna è solo il lasso di tempo che impiega a tornare in quiete dopo una sollecitazione , ovverosia in quanto tempo smette di flettersi e sbollonzolare dopo il lancio; una canna rapida ha il grosso vantaggio di un lancio più lungo in quanto fermandosi rapidamente le vibrazioni il filo smette di urtare le pareti degli anelli molto prima e scorre più facilmente; tutto qua , quindi nulla a che vedere con eventuali azioni di pesca.

Arriviamo adesso all’Azione che non è altro che la forma della curva che prende una canna sotto sforzo; mai parola fu strausata e maltrattata. Italiani e stranieri ci intendono di tutto e quasi sempre fuori luogo ; molte volte si legge : Azione 10-30 grammi confondendo l’azione con la potenza di lancio e con il Casting Power ; almeno usassero Hevy Action o Light Action ecc. Poi l’Azione la trovi abbinata anche a parole come Fast Action o Slow Action ditemi voi come è possibile abbinare Fast (rapidità) con action (curva) ; rapidità di curva o curva lenta un assurdo a dir poco.

Vediamo adesso quali sono le azioni principali di una canna , perchè possono esserci leggere varianti nelle curve , ma le principali rimangono queste:

PARABOLICA : La canna si curva gradualmente sotto sforzo man mano che aumenta la trazione arrivando ad interessare tutta la struttura .

SEMIPARABOLICA : Curva che inizia interessando più o meno metà canna per portarsi , sotto sforzo, ad interessare l’intera struttura.

DI PUNTA : La canna curva prima la parte alta del cimino , poi , sotto sforzo non più dei 3/4 della struttura.


COMPLETA : L’azione di curvatura interessa subito tutta la struttura della canna e distribuisce lo sforzo , è la meno usata nello spinning.

Per l’azione di pesca la curva è la cosa più importante : L’Azione Parabolica serve per lanciare pesi più pesanti e reggere trazioni maggiori; L’Azione Di Punta è meglio per il lancio di pesi leggeri e risponde meglio al ferraggio; come già detto ci sono molte varianti dovute al mescolamento delle diverse azioni ma non hanno una definizione se non nella fantasia dei fabbricanti.

Google
 
Web pescaleggero.it

indietro

24-Set-2012